I Campioni Nazionali del Tirreno

La Rolex Capri Sailing Week regala un gran finale con un sabato che sovverte persino le previsioni meteo: non arriva la temuta pioggia, al suo posto addirittura qualche sprazzo di sole tra le veloci nuvole basse. E il vento tiene a meraviglia, Scirocco di 14 nodi in partenza, che poi gioca con i regatanti facendo divertire un po’ tutti: prima un salto a destra di 30 gradi, che obbliga il Comitato a riposizionare il campo di regata (che deve essere sempre nell’asse del vento, partenza perpendicolare alla sua provenienza). Poi, in rapida e imprevedibile sequenza, crea delle vaste aree in cui cala vistosamente, ma poi ricomparendo a sbuffate e raffiche, salvando la regolarità della regata.

Essendo quella di oggi l’ultima prova della serie, c’erano in palio punti pesanti per le classifiche delle varie Classi e raggruppamenti, che assegnavano i titoli nazionali del Tirreno 2019. Una regata impegnativa e imprevedibile è stata la degna cornice finale, anche tecnicamente. Chi ha vinto, alla fine, lo ha fatto con ampio merito, dopo cinque prove, programma rispettato interamente.

I CAMPIONI NAZIONALI DEL TIRRENO – Nella Classe ORC A (Crociera Regata) si è imposto Air Is Blue, il performante TP52 I Renzo Monti (LNI Milano). Nella Classe ORC B (Regata) vince Sekeles, M37 di Antonino Pollicino. La classe 0 è stata vinta dallo Swan 45 Ulika di Stefano Masi, con un equipaggio affiatato presente da anni sui campi di regata.

Nella Classe 1 Crociera Regata si è imposto Le Coq Hardi, X41 di Maurizio Pavesi. Nella Classe 2 invece ha prevalso Canopo, Grand Soleil 39 di Adriano Majolino. Nella Classe 3 la vittoria è andata a Squalo Bianco, First 35 di Concetto Costa da Catania. Infine nella Classe 4, sempre Crociera Regata, successo di Globulo Rosso Este 31, ormai molto ben messo a punto da un team che unisce esperienza e innesti giovani.

Rolex Capri Sailing Week va in archivio con numeri e soddisfazioni record. E nel 2020 l’evento crescerà molto, grazie all’annuncio dell’assegnazione dell’Europeo ORC, che aumenterà la flotta con l’arrivo di numerosi equipaggi stranieri.

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.