Salvataggio in corso..
Modifiche salvate
Errore salvataggio

L'angolo del tattico

Home / ORC EC / L'angolo del tattico

Giuseppe Montella ci svela di i segreti del campo di regata di Capri: “Nel mese di maggio, col bel tempo, in condizioni di alta pressione, solitamente si regata con un vento che, per la particolare conformazione del golfo, la mattina viene da Est rispetto all’isola, ovvero tra Capri e Punta della Campanella, circa da 120°-140° e con 8-12 nodi di intensità…

Nel pomeriggio poi solitamente il vento gira e invece di venire dalla sinistra dell'Isola viene da destra; di conseguenza - in caso di partenze con questa direzione di vento, circa 240°, il campo viene spostato più a Ovest.

Quando il vento viene dalle bocche di Capri, la prima ipotesi quindi, bisogna partire dalla boa, ovvero la parte sinistra della linea, e andare decisi verso la costa. Arrivati sulla lay-line di sinistra bisogna virare, a quel punto si prendono dei bei “tondi” con pressione che ti permettono di sopravanzare la flotta, ma attenzione: se siamo ormai intorno alle 14 e dinanzi a noi vediamo meno pressione è il momento di virare, perché il vento sta per girare a destra!

Se al momento della partenza il vento viene a destra dell’isola bisogna partire al centro e a 3/4 della bolina portarsi sul lato destro del campo. Di poppa poi conviene fare la prima parte mure a dritta per prendere le maggiori pressioni che vengono dal centro dell’isola.

Lun, 30 Dic 2019 © RolexCapriSailingWeek

Utilizzando questo sito accetti l'uso di cookie tecnici o di terze parti per facilitare la navigazione e fornire contenuti personalizzati.

Leggi di piùOk