RCSW 2018: risultati finali

Napoli, 19 maggio 2018

L’allegrissima, scenografica premiazione nella piazzetta di Capri, gremita da turisti e velisti, ha concluso la settimana velica della Rolex Capri Sailing Week che ha visto in regata oltre mille velisti e 121 barche.

 

CNT – Nel raggruppamento ORC-A, quello delle barche più grandi diviso in quattro classi, Freccia Rossa vince nella divisione race, mentre tra i Crociera classe 0 la vittoria è di Ulika di Stefano Masi (RCC Tevere e Remo); nei Crociera classe 1 vince Chestress 3 di Ghislanzoni (YC Italiano) e tra i Crociera classe 2 successo finale per Morgan IV di Nicola De Gemmis (CC Barion).

X-REAL, Sail n: ITA15535,

Nel raggruppamento ORC-B, diviso in due classi, il team X-Real (Il Portodimare) ha superato in Classe 3 il favorito Nereis di Fabio Cosentino (autore di tre vittorie in 5 regate). In Classe 4 l’imbarcazione napoletana Suakin II, di Francesco Golia (RYCC Savoia), vince con largo anticipo sui diretti rivali chiudendo al 5° posto assoluto in classifica overall.

ARS UNA, Sail n: ITA17001

MYLIUS – Finale al cardiopalma con tre barche prime in classifica a pari punti, ma oggi ad aver la meglio è stato il team di Ars Una (Biscarini-Rocchi) che hanno vinto la prova conclusiva e superato di un solo punto Oscar 3, di Aldo Parisotto (YC Cala Dé Medici) e di due Frà Diavolo(Vincenzo Addessi).

 

MAXI – Tutto confermato invece, anche dopo l’ultima regata della Rolex Capri Sailing Week dedicata ai Maxi yacht, con la vittoria finale di Pepe Cannonball, dell’armatore Dario Ferrari (YC Costa Smeralda) tra i racer, nonostante la vittoria di giornata di Caol Ila R (YCCS), del londinese Alex Shaerer,  che chiude al secondo posto, mentre terzo termina Jethou  del baronetto inglese sir Peter Ogden. Tra i racer/cruiser Supernikka,il Vismara Mills 62 di Roberto Lacorte (Y.C.R.M. Pisa) cede la vittoria di giornata ai rivali di Lorina 1895 ma si aggiudica il primo posto in classifica generale proprio davanti lo Swan 601 di Jean Pierre Barjon (YC De France). Terza posizione finale per Spectre di Peter Dubens (Royal Thames Yacht Club).

 

Scrivici

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.