Iniziano i Maxi

Report di James Boyd

Numeri da record – 22 le barche registrate – per la flotta dei maxi che sta partecipando alla Rolex Capri Sailing Week, in questi giorni a Capri. La serie caprese delle regate inshore – valide anche come seconda prova del “Mediterranean Maxi Inshore Challenge” dell’IMA – segue cronologicamente la parte offshore dello stesso evento, costituito dal prologo della Tre Golfi, che ha dato il via alla Rolex Capri Sailing Week lo scorso venerdì. Per il vincitore della maxi divisione generale in palio il Maxi Yacht Capri Trophy.

A causa dei suoi numeri, la flotta maxi quest’anno è stata suddivisa in 3 divisioni: Racer, Racer-Cruiser e Cruiser-Racer secondo una semplice formula basata sulla lunghezza e sul punteggio IRC.

A guidare la carica nei Racers sarà Vesper PI (ex-Morning Glory), un max Z86 caratterizzato dall’americano Jim Swartz per la stagione. Sulla carta è la barca più lunga e più veloce, ma nella Regata dei Tre Golfi dello scorso fine settimana, caratterizzata da venti leggeri si è dovuto misurare con il Maxi 72 Caol Ila R di Alex Schaerer e con Jethou di Sir Peter Ogden.

L’armatore di Caol Ila R, Alex Schaerer, che domenica ha vinto i Line Honours della Regata dei Tre Golfi per il secondo anno consecutivo, è un ospite abituale di Capri, avendo partecipato a diverse Volcano Race e Rolex Capri Sailing Week negli anni passati. “È un posto bellissimo, soprattutto quando il sole inizia a splendere”, ha detto. Per quanto riguarda la manifestazione di quest’anno, aggiunge: “Sarà interessante: sappiamo di essere competitivi nelle regate costiere, e con venti leggeri, ma nelle regate sulle boe ….vediamo come si comporterà la barca, specialmente al fianco  delle kanting keels“. Si riferisce sia a Vesper, sia a Reichel Pugh 66 Wild Joe di Marton Jozsa.


Caol Ila R training ai Faraglioni

Tra i racer ci sono anche il Mills 62 SuperNikka di Roberto Lacorte, vincitore seriale della Maxi Yacht Rolex Cup, e l’equipaggio britannico del Frers 60 Spectre, di Peter Dubens.

Passando alla divisione dei Cruiser-Racers, da sottolineare la presenza di diversi Swan, come l’80 piedi Plis Play dello spagnolo Vicente Garcia Torres;  Force 9 of London, skipper Giorgio Pitter, e il 651 Rosbeg di Riccardo Pavoncelli, battente guidone Circolo Remo e Vela Italia. Occhi puntati poi su H20 di Riccardo de Michele, Vallicelli 78, che nella Maxi Yacht Rolex Cup dello scorso anno ha vinto ben 6 prove.

Anche tra i Racer-Cruiser gli Swan sono ben rappresentati: dal 60 piedi Spirit of Europe al 601  Lorina 1895, francese, di Jean-Pierre Barjon. In questa categoria anche molti della flotta Mylius, dal portabandiera Twin Soul B, 80 piedi armato dal presidente Luciano Gandini, ai modelli 18E35 Sud e Fra Diavolo, rispettivamente di Lorenzo Muratore e Vincenzo Addessi, fino a Oscar 3 di Aldo Parisotto e a Magic Rocket di Walter Caldonazzi.

L’armatore di Fra Diavolo, Addessi, è anche il presidente dello Yacht Club Gaeta. Addessi racconta di aver fatto vari lavori di messa a punto sia sulle vele sia sull’albero, nel corso dell’inverno, ma specialmente sul team, leggermente  modificato rispetto al gruppo che, lo scorso ottobre, ha partecipato alla Rolex Middle Sea Race. Addessi è un partecipante abituale alla Rolex Capri Sailing Week, e ha vinto per ben 3 volte nella sua divisione negli anni passati, con 3 barche diverse. “Mi piace Capri, ho dei bellissimi ricordi di tutte le edizioni passate e ogni volta l’atmosfera è gradevolissima. Il campo di regata è accattivante e impegnativo insieme, insomma è un piacere tornare qui ogni anno”. Addessi è stato anche un attivo promotore del Mylius Trophy, si è cioè attivato in prima persona, anni fa, per portare qui i Mylius – che solo a Capri presenziano in maniera così “compatta”.

Tra i Racer-Cruiser anche il Wally 60 Wallyno. “È la prima volta che corro a Capri, anche se sono già stato in crociera qui prima”, afferma l’armatore Benoît de Froidmont, che è anche presidente dell’IMA, la International maxi Association.  “Capri è un posto fantastico per regatare. Ci aspettiamo una leggera brezza che dovrebbe andare bene per Wallyño. “La inshore serie caprese sarà anche la prima delle quattro manifestazioni che Wallyño correrà nell’ambito del Mediterranean Maxi Inshore Challenge dell’IMA (che si snoda, nei prossimi mesi, con le regate costiere della Rolex Giraglia, della Copa del Rey MAPFRE, della Maxi Yacht Rolex Cup e infine del Les Voiles di Saint-Tropez a ottobre).

De Froidmont è molto contento per i bei numeri di maxi a questa Rolex Capri Sailing Week – ben 22 imbarcazioni al via. “È un grande risultato, conseguente anche alla collaborazione tra IMA e gli yacht club organizzatori, Yacht Club Capri, Yacht Club Italiano e Circolo Remo e Vela Italia. Siamo lieti aver dato un contributo al loro già notevole lavoro”.

A regatare a Capri questa settimana ci sono molti volti noti della grande vela mondiale: da Joey Newton e Francesco de Angelis agli olimpionici come Silver Nick Rogers , fino ai campioni della Volvo Ocean Race. Tra questi ultimi c’è Stu Bannatyne, neozelandese, che ha disputato otto edizioni della “regata intorno al mondo”, vincendone quattro, tra cui l’ultimo a bordo del Dongfeng Race Team.

Proprio Bannatyne, qui a Capri tattico su Wild Joe, dice che è difficile fare previsioni: “Il tempo sta cambiando continuamente. Ieri una brezza leggera, oggi raffiche importanti, pioggia, poi all’improvviso squarci di sole….. Vedremo, giorno per giorno”.


Wild Joe, mostra il suo nuovo sistema DSS foil. 

La Rolex Capri Sailing Week 2019 è organizzata dal Circolo del Remo e della Vela Italia, dallo Yacht Club Italiano e dallo Yacht Club Capri, in collaborazione con la International Maxi Association.

Le regate per i maxi inizieranno oggi 15 maggio e andranno avanti fino a sabato 18, con premiazione finale prevista al pomeriggio del sabato.

Ricco anche il programma degli eventi sociali collaterali di questa Rolex Capri Sailing Week, dopo il Cocktail dell’IMA di ieri sera, oggi il Dinner offerto dal cantiere Mylius;  la Rolex Owners’ dinner in programma giovedì sera e la spettacolare – e tradizionale – premiazione dal “sapore caprese” di sabato, in Piazzetta.

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.