Salvataggio in corso..
Modifiche salvate
Errore salvataggio

ORC European Championship

La valanga di iscrizioni all'edizione 2020, saltata per il Covid-19, ha portato ad un cambiamento nella programmazione degli eventi. Il Comitato Organizzatore ha quindi scelto di far correre i Maxi nella settimana che precede la Regata dei Tre Golfi, mentre gli ORC in quella seguente. 

Riuscendo ad evitare una sovrapposizione di eventi, il porto di Capri ha potuto ospitare 30 imbarcazioni ORC in più, alzando il numero massimo di partecipanti a 100.

Il Campionato Europeo ORC è iniziato a Napoli il 15 maggio, con la prova d'altura che coincide con la 66^ Regata dei Tre Golfi. L'arrivo della Tre Golfi è stato a Capri, dove successivamente i concorrenti si sono sfidati in tre giorni di regate sulle boe, partendo il 18 maggio e concludendole il 20 maggio.

Lista dei Premi

  • Trofeo Rolex al primo classificato di ogni classe A, B e C;
  • Premi al secondo e terzo classificato in ogni classe A, B e C;
  • Premio al primo classificato nella divisione Corinthian di ogni classe A, B e C. 

Qui tutti i vincitori dell'edizione 2021.  

News

Media e documenti

  • Confermato il programma del campionato europeo ORC 2021

    Il primo grande evento della stagione velica si svolge come da programma tra Napoli e Capri, dal 13 al 20 maggio, con una voglia di regatare senza precedenti. E in un’isola assolutamente covid free: parola di Sindaco! 

    Il programma

    Manca solo un mese: controlli di stazza il 13 e il 14 e poi finalmente, sabato 15 maggio, a mezzanotte in punto e tra le mille luci di una città che incanta, parte dalla baia di Santa Lucia la 66a Regata dei Tre Golfi, quest’anno valida anche come prova d’altura dell’Europeo ORC. 

    Svanisce quindi lo spettro di un secondo rinvio, dopo quello del 2020, e anche se bisognerà necessariamente rinunciare al tradizionale pranzo pre-partenza che il Circolo Remo e Vela Italia offre ai concorrenti, saremo però ripagati dallo straordinario colpo d’occhio delle 140 e più barche ormeggiate sotto Castel dell’Ovo, che con le loro sirene saluteranno la cerimonia dell’alza bandiera in onore dei 93 equipaggi (in rappresentanza di 9 nazioni) che lotteranno per il titolo di Campione Europeo.

    La Tre Golfi è aperta anche a multiscafi, barche d’epoca e classiche e barche con due soli membri d’equipaggio; sono circa 150 miglia da Napoli verso Ponza, poi ritorno a girare gli scogli de Li Galli, di fronte Positano, e traguardo a Capri. Qui la flotta dell’Europeo resta ormeggiata al Porto Turistico per la seconda fase del Campionato: dal martedì 18 a giovedì 20 maggio, 3 giorni di prove sulle boe per un totale di 6 regate in programma, inclusa la prova offshore. 

    Essere riusciti a organizzare un evento importante come il Campionato Europeo in un periodo così complesso – dice il Presidente dell’ORC Bruno Finzi – è un gran risultato che premia innanzitutto gli organizzatori. E le 93 barche iscritte –la partecipazione più alta mai raggiunta nei suoi 18 anni di storia – stanno a dimostrare la voglia di tutti di tornare in mare a regatare”.

    L’isola sicura

    A fianco dei più rigidi protocolli di sicurezza messi in atto dagli organizzatori, l’amministrazione dell’isola di Capri ha posto in essere un rigoroso programma per accogliere serenamente tutti i partecipanti all’appuntamento che in questo tragico anno inaugura la stagione turistica. “Entro la prima settimana di maggio tutta l’isola sarà Covid-free - dichiara Marino Lembo, Sindaco di Capri - Nella settimana della Rolex Capri Sailing Week creeremo una ‘bolla di sicurezza’ nel Porto Turistico estesa all’intero Borgo di Marina Grande. E non solo: grazie a un accordo con Federalberghi tutte le strutture ricettive applicano, fin da ora, un rigido protocollo di sicurezza fornendo la massima assistenza sanitaria”.

    La comunicazione

    Per ottimizzare le comunicazioni e limitare i contatti tra organizzatori e skipper, la RCSW diventa una paperless-race: la definizione delle iscrizioni e tutte le comunicazioni sono possibili solo tramite il sito dell’evento dove, già da ora, ogni iscritto può usare una chat per dialogare in diretta con gli organizzatori.

    Una newsletter settimanale avrà il compito di fornire i vari aggiornamenti, inclusi quelli relativi al protocollo di sicurezza anti Covid. 

  • ORC EUROPEAN CHAMPIONSHIP – Primo giorno di regate

    È iniziato oggi il primo giorno di regate sulle boe per la flotta dell’Europeo ORC, in acqua da questa mattina, 62 scafi di 12 nazioni diverse a contendersi il titolo.

    Primo giorno con inizio complicato per il Comitato di Regata che ha dovuto attendere che si consolidassero le condizioni meteo. Attesa durata fino alle 14:00 quando è stato dato lo start al primo gruppo con un vento tra i 6 e gli 8 nodi da 235°. La sequenza di partenza ha interessato prima i piccoli del gruppo C che hanno regatato su un percorso bolina-traverso-poppa di circa 5 miglia, quindi gli A e i B che hanno regatato su due percorsi differenti bolina - poppa posizionato nelle Bocche di Capri di circa 7 miglia. La prima prova è stata poi ridotta al termine della seconda bolina a causa delle condizioni molto leggere. Alle 16:15 il Comitato di Regata presieduto da Alfredo Ricci ha approfittato dell’aria leggera tra i 5 e i 7 nodi, ma stabile da 240°, per dare il via alla seconda prova di giornata per tutte e tre le Classi, prova poi annullata durante il primo lato.

    Nella classe maggiore la prima prova è andata al Latini 52 Solano del francese Pascal Feryn, in classe B lo Swan 42 Fantaghirò di Carlandrea Simonelli, mentre in C il First 35 Squalo Bianco di Concetto Costa. Alle 17:11 è stato il momento per dare una nuova seconda prova, con l’aria ritornata stabile tra i 6 e gli 8 nodi. Tutte e tre i raggruppamenti hanno completato il percorso che, alla fine di questa lunga giornata in mare, ha visto la vittoria del TP52 Xio di Marco Serafini, in Classe A, di Fantaghirò di Carlandrea Simonelli in Classe B e Scugnizza di Vincenzo De Blasio nella Classe C.

    Con la conclusione della giornata di oggi si inizia così a comporre la classifica overall per le tre Classi con tre prove nel carniere della giuria e il titolo formalmente assegnabile, visto che il bando prevede un numero minimo di 3 regate inclusa la offshore. Il Campionato Europeo ORC continua domani con le procedure di partenza previste alle 11:55.

    Classifiche complete qui:

    https://www.racingrulesofsailing.org/documents/1730/event

    Foto della giornata qui:

    https://drive.google.com/drive/u/0/folders/1vUPT3A35sApvwnuJZr3DIL8kHLWta0og

  • ORC EUROPEAN CHAMPIONSHIP – Secondo giorno di regate

    Questa mattina la flotta di 62 barche del Campionato Europeo ORC ha preso il mare per raggiungere il campo di regata posizionato a 4 miglia fuori dalla Marina grande di Capri. Meteo più stabile del giorno precedente con circa 10/12 nodi da 180° per la prima prova di giornata; alle 11:40 il Comitato di Regata ha dato lo start per i piccoli del gruppo C, alle 11.55 alla Classe A e alle 12:00 per il Gruppo B. Per tutti gli oramai consueti percorsi sulle boe. Per la seconda prova la giuria ha atteso una rotazione del vento che, verso le 14, ha iniziato ad arrivare da 230° e scendere sotto i 10 nodi. In questo caso, partenze dei tre gruppi tra le 14:46 e le 15:06 e una modifica di percorso sull’ultima bolina per una ulteriore rotazione del vento di circa 15°. La seconda giornata si è rivelata ancora molto lunga, con il Comitato di Regata ben determinato a portarsi a casa altre 3 prove, con l’ultima sequenza di partenze data alle 17:26 con un vento da 290° tra i 6 e gli 8 nodi di intensità. Tentativo poi non andato a buon fine a causa dei continui salti di vento e alle 17:33 il CdR ha mandato a terra la flotta.

    L’Europeo è un ambito sempre complesso per tutta l’organizzazione in acqua e a terra che, nel caso di un evento internazionale di questa portata, ha coinvolto oltre 50 persone tra giudici, stazzatori, posaboe e personale di supporto.

    Alla fine della lunga giornata di oggi, questi i risultati delle singole prove:

    Regata 1

    Classe A

    1 Air Is Blue – TP52 – Roberto Monti - ITA

    2 Xio – TP52 – Marco Serafini – ITA

    3 Fever – Swan 45 - Klaus Diederichs - GBR

    Classe B

    1 Mela – Swan 42 – Andrea Rossi - ITA

    2 Bewild – Swan 42 – Renzo Grottesi - ITA

    3 Katariina II – Swan 42 – Aivar Tuulberg - EST

    Classe C

    1 Scugnizza – Italia 11.98 – Vincenzo De Blasio - ITA

    2 Sugar 3 – Italia 11.98 – Ott Kikkas - EST

    3 Hebe V – M37 – Zdenek Jakoubek - CZE

    Regata 2

    Classe A

    1 Xio – TP52 – Marco Serafini – ITA

    2 Air Is Blue – TP52 – Roberto Monti - ITA

    3 Freccia Rossa – TP52 – Vadim Yakimenko - ITA

    Classe B

    1 Mela – Swan 42 – Andrea Rossi - ITA

    2 Essentia 44 – GS 44 – Catalin Trandafir – ROM

    3 Bewild – Swan 42 – Renzo Grottesi - ITA

    Classe C

    1 Sugar 3 – Italia 11.98 – Ott Kikkas - EST

    2 Scugnizza – Italia 11.98 – Vincenzo De Blasio - ITA

    3 Squalo Bianco – First 35 – Concetto Costa - ITA

    Dopo 5 regate, la classifica overall è così composta:

    Classe A

    1 Xio – TP52 – Marco Serafini – ITA

    2 Fever – Swan 45 - Klaus Diederichs - GBR

    3 Tengher – Swan 45 – Alberto Magnani - ITA

    Classe B

    1 Mela – Swan 42 – Andrea Rossi - ITA

    2 Fantaghirò – Swan 42 – Carlandrea Simonelli

    3 Essentia 44 – GS 44 – Catalin Trandafir – ROM

    Classe C

    1 Scugnizza – Italia 11.98 – Vincenzo De Blasio - ITA

    2 Sugar 3 – Italia 11.98 – Ott Kikkas - EST

    3 Topas – Farr 30 – H. Bruening - GER

    Domani ultimo giorno di regate e assegnazione dei titoli europei alla premiazione delle 16:00.

    I partner

    Oltre al title partner Rolex, la Rolex Capri Sailing Week può contare sull’appoggio dei partner tecnici Schenker, Slam e Ferrarelle e Coastal.

    Gli organizzatori

    Yacht Club Italiano - Circolo del Remo e della Vela Italia - Yacht Club Capri

    Reale Yacht Club Canottieri Savoia - Comune di Capri e Porto Turistico di Capri

    Federazione Italiana Vela – International Maxi Association - Offshore Racing Congress

  • ORC EUROPEAN CHAMPIONSHIP – Tutti vincitori

    Ultimo giorno di regate nelle acque di Capri per la flotta dell’europeo ORC. Dopo le due prove di ieri che hanno portato a 5 le prove valide per l’assegnazione del titolo, il Comitato di Regata è uscito alle 10 di questa mattina per posizionare il campo e dare il via alle regate dell’ultimo giorno. Il vento, in rotazione e molto debole non ha consentito, però, di dare alcuna partenza fino alle 13, quando è partita la prima prova di giornata con 6-8 nodi da 260°. Vento destinato a salire fino a 15 nodi che ha permesso lo svolgimento di due prove per i gruppi A e C e una sola al Gruppo B, portando così il totale delle regate a 7 e 6 prove per le rispettive classi.

    Con la giornata di oggi si conclude il Campionato Europeo ORC che vede così definita la classifica overall:

    Classe A

    1 Xio – TP52 – Marco Serafini – Club Vela Portocivitanova - ITA

    2 Fever – Swan 45 - Klaus Diederichs – RORC – C.V. Venezia - GBR

    3 Freccia Rossa – TP52 – Vadim Yakimenko – Y.C. Calvi - ITA

    Classe B

    1 Fantaghirò – ClubSwan 42 – Carlandrea Simonelli – C.N. Marina di Carrara - ITA

    2 Mela – ClubSwan 42 – Andrea Rossi – C.N. Marina di Carrara - ITA

    3 Bewild – ClubSwan 42 – Renzo Grottesi – C.V. Portocivitanova - ITA

    Classe C

    1 Scugnizza – Italia 11.98 – Vincenzo De Blasio – Circolo Canottieri Napoli - ITA

    2 Sugar 3 – Italia 11.98 – Ott Kikkas – Yacht Club Tallinn - EST

    3 Topas – Farr 30 – H. Bruening – KYC – WYC – RORC - GER

    Sono poi stati premiati i primi di ogni classe tra i Corinthian:

    Classe A

    Tengher – Swan 45 – Alberto Magnani – Yacht Club Italiano - ITA

    Classe B

    Chestress 3 – J122 - Giancarlo Ghislanzoni – Yacht Club Italiano - ITA

    Classe C

    Topas – Farr 30 – H. Bruening - KYC – WYC – RORC - GER

    E due premi speciali: il Trofeo Yacht Club Italiano al club velico più rappresentato sul podio che è stato assegnato al Club Nautico Marina di Carrara e lo Swan Trophy al migliore ClubSwan nella classe più numerosa, la B, al ClubSwan 42 Fantaghirò di Carlandrea Simonelli.

    “È stata una grandissima soddisfazione ospitare nelle nostre acque e sulla nostra isola un evento internazionale di questo spessore e in queste circostanze – commenta così il Presidente dello Yacht Club Capri Achille D’Avanzo – al di là dei risultati sportivi, ovviamente importanti, mi piace pensare che da questa lunga settimana di sport, siano usciti tutti vincitori: gli atleti in mare, il personale a terra e tutti i capresi che hanno, ancora una volta, dimostrato la loro magnifica ospitalità”.

    “È stato importante crederci fino all’ultimo – così dichiara, Roberto Mottola di Amato, Presidente del Circolo del Remo e della Vela Italia – siamo riusciti a organizzare un’edizione così importante, dove il meteo ci ha aiutato molto, e tanto lavoro è stato fatto per mettere in sicurezza tutti i partecipanti. In questi 10 giorni abbiamo avuto regate magnifiche: dai maxi yacht del primo atto, la nostra ventosa 66^ Tre Golfi - con la sua suggestiva partenza al tramonto e il gran finale dell’europeo ORC. A ciò aggiungo, da regatante, il grande sollievo per l’equipaggio protagonista dell’incidente di domenica, la barca è persa, ma stanno tutti bene”.

    Anche Jean Dufour, direttore sportivo dello Yacht Club Italiano, tra gli organizzatori della Rolex Capri Sailing Week, ha portato il suo messaggio e ha rinnovato il profondo e antico legame che unisce Genova e Napoli.

    “L’organizzazione di un Campionato Europeo – ha concluso Bruno Finzi, Presidente dell’ORC - Offshore Racing Congress – comincia con l’assegnazione della località ospitante due anni prima dell’evento e ha una complessità organizzativa non indifferente in circostanze normali; ancora maggiori dopo i difficili mesi che abbiamo alle spalle. Il Golfo di Napoli è un ottimo campo di regata e lo ha dimostrato pienamente durante questo europeo che, se non fosse stato per le limitazioni agli spostamenti, avrebbe sicuramente avuto una partecipazione da record; l’anno scorso avevamo 130 iscritti e abbiamo annullato per ovvi motivi, quest’anno con 62 barche in acqua possiamo tranquillamente affermare che questa è la regata della ripartenza”.

    Alle 18:30 si è svolta la cerimonia della premiazione per i vincitori del titolo europeo nelle 3 Classi che hanno battagliato in acqua per la conquista del titolo, alla presenza dei rappresentanti dei Club organizzatori e del Sindaco di Capri Marino Lembo.

    Classifiche complete qui:

    https://www.racingrulesofsailing.org/documents/1730/event

    Foto della giornata e premiazione


    I partner

    Oltre al title partner Rolex, la Rolex Capri Sailing Week 2021 ha potuto contare sull’appoggio dei partner tecnici Schenker, Slam e Coastal.

    Gli organizzatori

    Yacht Club Italiano - Circolo del Remo e della Vela Italia - Yacht Club Capri

    Reale Yacht Club Canottieri Savoia - Comune di Capri e Porto Turistico di Capri

    Federazione Italiana Vela – International Maxi Association - Offshore Racing Congress

Utilizzando questo sito accetti l'uso di cookie tecnici o di terze parti per facilitare la navigazione e fornire contenuti personalizzati.

Leggi di piùOk