Regata dei Tre Golfi

La RCSW apre con la partenza, il 10 maggio, della sessantacinquesima edizione della Regata dei Tre golfi: sono poche al mondo le regate con tanta storia e ancor meno quelle con la particolare atmosfera della partenza a mezzanotte, ma certo nessuna può vantare un percorso di regata come quello che offrono i golfi di Napoli, Gaeta e Salerno.

Per i velisti napoletani è come un’amica che ritorna puntuale ogni primavera, con le sue barche piccole e grandi, i mille e più regatanti, la magia di scivolare di notte tra le isole del golfo, la cena e la festa in banchina, gli incontri con chi condividi passione e ricordi eppure rivedi solo in questa occasione.

Quest’anno si prevede di superare i 100 partecipanti, sia perché sono ammesse e partecipare le barche d’epoca e classiche sia perché l’International Maxi Association l’ha inserita nelle cinque regate che compongono l’IMA Mediterranean Maxi Offshore Challenge.

Fino ad esaurimento disponibilità e seguendo l’ordine di iscrizione saranno assegnati ormeggi gratuiti al Porticciolo di Santa Lucia, Napoli, dall’8 al 10 maggio.

Dopo l’arrivo, al Porto Turistico di Capri l’ormeggio sarà gratuito per 24 ore, qualora l’imbarcazione non prenda parte a nessuna delle regate di Capri; trascorso tale termine, saranno applicate le tariffe d’ormeggio del Porto Turistico.

Il percorso è quello classico di 155 miglia, che porta i concorrenti da Napoli a girare Ponza per poi ritornare verso Punta Campanella, girare gli isolotti de Li Galli e tagliare il traguardo a Capri. Per le barche d’epoca e classiche è previsto un percorso ridotto: le barche gireranno l’isola di Ventotene, anziché Ponza, “risparminando” circa 40 miglia.
I percorsi saranno comunque precisati nelle Istruzioni di Regata.

 

 

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

2019 PREVIEW