Salvataggio in corso..
Modifiche salvate
Errore salvataggio

Update on maxi entries for RCSW 2020

Home / MYCT / Update on maxi entries for RCSW 2020

Con oltre 30 maxi yacht iscritti alla fine di febbraio e con la possibilità di iscriversi fino al 12 aprile, il Maxi Yacht Capri Trophy, il nuovo trofeo inserito all’interno della Rolex Capri Sailing Week 2020, è già un successo che ‘polverizza’ i numeri degli anni passati.

Tra le grandi novità: l’arrivo del 100 piedi Comanche, per la prima volta nelle acque di Capri (e in Mediterraneo). Il più veloce monoscafo del pianeta, reduce dalla vittoria in tempo reale dell’ultima Rolex Sydney-Hobart, sarà sicuramente l’avversario più impegnativo per tutto il resto della flotta. Recentemente passato nelle mani di un armatore russo, Comanche avrà a bordo un equipaggio di veterani degli oceani capitanati dal fuoriclasse australiano Mitch Booth.


Per il 2020 ritorna, dopo aver saltato l’ultima edizione, il maxi americano Bella Mente nelle nuove vesti del 72’ disegnato da Marcelo Botin e varato lo scorso 2018. L’armatore di Bella Mente, Hap Fauth oltre ad essere un grandissimo appassionato, è anche Team Principal e CEO del sindacato American Magic per la prossima Coppa America. Nelle acque di Capri, l’equipaggio di Fauth dovrà vedersela con due habitué della Rolex Capri Sailing Week: l’inconfondibile 77’ nero Jethou di Sir Peter Ogden – che si è classificato secondo lo scorso anno - e Sorcha, il maxi 72’ di Peter Harrison in arrivo direttamente dalle Voiles de Saint Barth.

La settimana di Capri vedrà nuovamente il grosso della flotta Mylius a contendersi la Myilus Cup, il trofeo dedicato alle barche del cantiere italiano. A difendere il titolo, il Mylius 65 FD Oscar3 di Aldo Parisotto. Alla Mylius Cup 2020, gli occhi di tutti saranno puntati sul debutto del nuovissimo Mylius 61 Cippa Lippa X di Guido Paolo Gamucci, primo della serie a essere equipaggiato con una canting keel.

Atalanta II di Carlo Puri Negri è un altro gradito ritorno dopo un anno di assenza; il Maxi, che porta i colori dello Yacht Club Italiano, regaterà nella Tre Golfi ed è reduce dalla vittoria dell’IMA – Mediterranean Maxi Offshore Challenge 2017-2018.

Tra i 60 piedi, alla RCSW tornano Spectre di Peter Dubens e il veloce Wild Joe di Marton Jozsa, quest’ultimo, uno dei primi Wild Oats di Peter Oatley, è stato recentemente refittatto con un’ala DSS. Public Enemy tra i ‘piccoli’, il Wally 60 Wallyño del presidente dell’IMA, Benoît de Froidmont nonché detentore del primo IMA Mediterranean Inshore Challenge del 2019.

Per tutti gli armatori che puntano al bersaglio grosso durante la prossima stagione, la Tre Golfi è il secondo evento – il primo è la Rolex Middle Sea Race – dell’IMA Mediterranean Maxi Offshore Challenge 2019-2020, le altre regate della Rolex Capri Sailing Week rappresentano invece la prima tappa (su sei) del 2020 IMA Mediterranean Maxi Inshore Challenge.

Lun, 2 Mar 2020 © RolexCapriSailingWeek

Utilizzando questo sito accetti l'uso di cookie tecnici o di terze parti per facilitare la navigazione e fornire contenuti personalizzati.

Leggi di piùOk